Livio Maitan


livio3

Livio Maitan nasce a Venezia il 1 Aprile 1923. Militante storico del movimento operaio internazionale, inizia il suo impegno politico negli anni della resistenza durante l’occupazione nazista.
Nel 1947 aderisce alla Quarta Internazionale, di cui è stato dirigente dal 1951 sino alla sua morte nel 2004. E’ stato a lungo membro della direzione nazionale del partito della Rifondazione Comunista. Dal 2001 ha seguito con grande attenzione e partecipato al movimento altermondialista. Molto ampia è stata la saggistica storica e politica di Livio Maitan spaziando in diversi campi di elaborazione; riportiamo i titoli dei libri più significativi: “Teoria e politica nel dopoguerra” Milano 1959; “Pci 1945-1969” Roma 1969; “Dinamica delle classi sociali in Italia” Roma 1975 in dibattito critico con l’economista Sylos Labini; “Il marxismo rivoluzionario di Antonio Gramsci” Milano 1987; “Il dilemma cinese” Roma 1994, “Tempeste nell’economia mondiale” Roma. 1998; “La strada percorsa” Bolsena 2002, che ripercorre 50 anni di vita politica e sociale italiana; ed infine “Per una storia della Quarta Internazionale” Roma 2006, lavoro rimasto in parte incompiuto, ma già tradotto e pubblicato anche in inglese “Memoirs of a critical communist”  The Merlin Press, Londra 2019. Livio Maitan ha anche tradotto e curato la pubblicazione in Italia delle principali opere di Trotsky. Muore a Roma il 16 settembre 2004.

È disponibile il libro “Livio Maitan Memoirs of critical communist” prefazione di Daniel Bensaïd, definito il “memoriale politico di un leader di spicco della Quarta Internazionale” https://bit.ly/2kOh7sX